Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.salviamopeterpan.com/htdocs/wp-content/plugins/paged-comments/paged-comments.php on line 31
Europeccato! | Salviamo Peter Pan

Europeccato!

Posted by lapo2001 on set 19th, 2008

Finalmente si respira l’Europa ma che peccato!

Torniamo a casa con una vittoria sì, ma visto l’andamento della gara e delle azioni totali, si torna con un pò di amaro in bocca…Il Benfica non ha costruito una sola azione di gioco o tiro in porta e si ritrova con 2 gol all’attivo pericolosissimi. Non si possono beccare 2 gol su palle inattive. Non mi ricordo proprio quando è stato l’ultimo subìto in questo modo. Forse quando c’era Bandieri in porta!

Che peccato! Il Napoli in poco più di due minuti è riuscito anche a ribaltare il risultato. Prima Suazo con un colpo di testa da calcio d’angolo e poi l’uno-due degli azzurri firmato da Gigino Vitale(che se non fosse stato per il gol, l’avrei tranquillamente posizionato subito dopo Facci nella classifica dei terzini sinistri bidoni) e Denis su corta ribattuta partita da un tiro di Hamsik. I 70000 del San Paolo hanno incitato la squadra e hanno fatto sentire il loro calore  e una marea di fischi(ancora non ci sto capendo niente, ho un fischio perenne nell’orecchio sinistro)agli avversari. Lo stadiopoi,  è letteralmente esploso al gol di Maggio deviato da un difensore. Ormai tutto faceva pensare ad un ritorno rilassante a Lisbona, tant’è vero che il quarto golletto più di una volta, stava per scapparci(aaaah, Vitale, Vitale). E invece, quando meno te l’aspetti…frranghede… il Benfica segna con Luisao un gol importantissimo in vista del return-match in Portogallo. I ragazzi hanno provato ancora ma non c’è stato nulla da fare. Un 3 a 2 che ci soddisfa a metà.Per la cronaca, Blasi è stato ammonito.

Perle della giornata: poco dopo il casello di Napoli, quasi all’ingresso della città, il Minao con molta boria e sufficienza si rivolge al Dgiuffre, pilota di giornata, indicando prima col braccio di andare dritto e poi, con la mano in movimento di svoltare a destra(uscita Gianturco). “Gir ‘ a ccà!”le sue parole. Continua la sua parte di vecchio conoscitore di itinerari segreti e misteriosi, sbeffeggiando noi, poveri ignari. Motivo di questa svolta:evitare il traffico iniziale di via Marina e intraprendere un percorso alternativo(”scorciatoia”sempre parole del Minao) costellato di vicoli e vicoletti. Risultato: arrivo a via Marina(il cui traffico era normale, vista la partita e l’orario)dopo esattamente un’ora e mezza!!!!Cioè, grazie alla nostra fantastica guida siberiana siamo riusciti a fare 2 km o poco più in un’ora e mezza!! Grazie Minao! Grazie soprattutto per il supplizio dell’ingorgo più allucinante condito dal volume al massimo della tua autoradio!!!Grazie!

Dopo questa disavventura, nei pressi di un bar vicino lo stadio, mi accorgo di un impellente bisogno fisiologico, prima però, sull’uscio del bar chiedo sempre al Minao, qualche spicciolo per un caffè, visto che ne sono sprovvisto.  “Tiè Gigì”e nel dire questa frase allunga la mano convinto di trovare la mia aperta. Naaa, tutte le monetine penetrano una dopo l’altra ciondolanti, nelle varie fessure di una grata delle fogne, tra le risate dei milioni di presenti. Divento piccolo come un sorcio dalla vergogna e come un sorcio sotto il muro son fuggito, senza aver bevuto caffè e senza nemmeno svuotare la vescica. Il Minao, per coerenza ha lasciato a terra gli unici 20 centesimi salvatisi dalla strage. Teatro!

Tra questi 2 episodi, voglio anche ricordare le mirabilie della polizia. Sotto il tunnel di Mergellina, all’improvviso giungono alle nostre spalle velocemente con sirena all’opera, varie macchine e camionette della polizia con il compito di scortare i 2 autobus e un paio di ducati farciti di tifosi portoghesi. Nel traffico più statico, le macchine della polizia hanno cominciato ad allargare la fila centrale. Lentamente, lentamente si muovono in fila indiana con motorini che sfrecciano da tutti gli angoli. Visto l’ingorgo più assurdo, dopo poche decine di metri i 2 pullman si sono attardati ed in poco tempo perdono contatto. Immaginavo i tifosi lusitani rinchiusi in quella bolgia senza il minimo supporto. Urla, fischi, improperi di tutti i generi in quel caldo sfiancante. E non immagino invece cosa abbiano pensato, quando 3 ragazze insieme modello hot-dog su di uno scooter 50, si è piazzato proprio davanti al primo pullman. Ad un tratto, la signorina seduta dietro(ovviamente con mutanda in bella vista.Pare sia una moda), si volta verso i nostri rivali e con aria di sfida e senza ritegno ha mostrato per almeno 5 minuti quel bel ditino affusolato al centro delle dita. Fenomenale!

A parte ciò, siamo fiduciosi. Vogliamo andare avanti!

Tutti a Lisbona!

Catapo, continua a guardare la tv. E’ meglio.

Forza Napoli Sempre.

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace

7 Responses to “Europeccato!”

  1. 1
    Federico Says:

    Grande telecronata…anche se la storia del caffè e della mutanda armata di dito medio l’ha un poco messa in secondo piano..
    oramai le partie del napoli le leggo da qui…
    Ma il suazo che ha segnato è l’ex cagliari,ex inter…
    perchè sapete da qui il calcio mercato mi è passato un poco sotto gamba.

  2. 2
    catapo Says:

    continuo a guardarle a casa? attendo fiducioso alcune risposte, in modo da prenotare il volo per lisbona…si tratta di una trasferta, quindi voi statete a casa……come sempre….tifusielli da san paolo!

  3. 3
    dgiuffre Says:

    …EuroEmozioni…
    Grazie ad una grande società e ad un gruppo di giovani terribili di sicuro avvenire abbiamo potuto vivere una serata che fino a qualche mese fa sembrava pura utopia.
    Lo stadio stracolmo, le coreografie delle curve e gli speaker internazionali ci hanno fatto riassaporare le tanto sognate EuroEmozioni. La partita l’avete vista tutti: la doccia fredda di Suazo ha svegliato Hamsik e compagni… si perché il Pocho era in palla già dal primo minuto. In pochisso tempo ci siamo portati sul 3 – 1 e sembrava semplice gestire un risultato che ci avrebbe fatto affrontare il ritorno diversamente.
    Alle 17.00 in punto eravamo in macchina: io, Lapo, Ass e Minao speranzosi di non trovare traffico. Tutto sembrava filare liscio fino al cartello che indica l’uscita di Napoli centro. Questo è il punto in cui si attiva il nostro navigatore “Minao” che funziona solo a Napoli e riesce a calamitarti in tutti gli ingorghi attraverso vie secondarie. Appena entrato in funzione dice: esci a Granturco che te la indico io la variante! Una serie interminabile di strettoie e vicoletti dove è di casa il parcheggio in tripla fila e il controsenso regna sovrano. Ore interminabili trascorse ad imprecare cercando, a tratti, di sdrammatizzare una situazione alquanto disastrosa. Alla galleria di Mergellina, poi, il solito inferno questa volta arricchito dalla impotenza delle forze dell’ordine manifestatasi nel voler inutilmente scortare i tifosi del Benefica fino allo stadio. In pochi minuti le innumerevoli volanti della Polizia erano già fuori al tunnel mentre i bus stavano fermi circondati da una distesa infinita di macchine e motorini. La scena era da riprendere, cosa che hanno fatto gli esterrefatti sostenitori portoghesi…
    Alle 19.45 parcheggiamo la Minao-mobile e dopo altri inconvenienti, già raccontati da Lapo, ci ritroviamo al solito posto pronti a vivere, dopo 14 anni, un’altra partita di Coppa Uefa. Il risultato di 3-2 ci ha lasciato un po’ l’amaro in bocca ma la speranza c’è e la porteremo con noi a Lisbona.
    Il ritorno, sempre in un traffico bestiale, è stato più tranquillo anche per la presenza di Giusy. Rientrati in penisola alle 0.30 l’Ass abdica e si fa accompagnare a casa mentre noi 4 spinti dalla fame ci fiondiamo da Franco a mangiare l’ultima specialità: la familiare a 9 pezzi (x maggiori informazioni chiedere a Minao) .

    Tutti a Lisbona… e Forza Napoli!!!

  4. 4
    lapo2001 Says:

    Caro Federico,
    sì, Suazo è quello che ha giocato nel tuo Cagliari. Oggi, purtroppo è il centravanti del Benfica. Mandami qualche foto dalla Cina. Giuro che non ti faccio più “tunnel”.
    Dgiuffre, ahahah me n’ero dimenticato della familiare a 9 pezzi! Ma stasera quanti dovevamo essere a mangiare? 7? “Aspè, faccio la conta: Io e te, antonio, Tonino e Francesco e…aspè, chi mi sò scordato?rifaccio la conta? io e te, Tonino e Gianluigi e…aspè, aspè, ma sicuro siamo 7? Io e te…all’infinito”
    Tratto da “deliri postpartita dell’assessore”
    Catapo,catapo, rasenti il ridicolo!Ma se l’ultima vittoria del Napoli che hai visto è stata quando giocava Caffarelli?!? rassegnati, stai a casa. Da lì, porti bene…
    Tutti a Lisbona!

  5. 5
    gabry Says:

    ciao amici miei….ieri mi siete mancati tanto tutti quanti…ma ero in curva…ogni tanto mi viene voglia di fare bordello!!!!checco hai ragione perdonami…tu ed io abbiamo vinto a Roma assieme…quindi assieme vinceremo anche al san paolo..Ti aspetto!!!Nel frattempo TUTTI A LISBONA!!!ragazzi a chi interessa io prenoto somani…volo più hotel 2 notti 350 euro…fatemi sapè!!!un bacio a tutti!!!

  6. 6
    lapo2001 Says:

    Ciao Gabry, ti facciamo sapere.Qui stiamo tutti con l’adrenalina a mille.
    Non dar retta al catapo. Quando il Napoli vince come minimo deve prendere almeno ‘na botta ‘n capa!

  7. 7
    gabry Says:

    ragazzi ho prenotato….!!!!!!!non sto nei panni!!!parto l’1 torno il 4!!!!vi prego venite!!!!

Leave a Reply

Archivi