Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.salviamopeterpan.com/htdocs/wp-content/plugins/paged-comments/paged-comments.php on line 31
Fiorentina – Napoli 0-1 | Salviamo Peter Pan

Fiorentina – Napoli 0-1

Posted by lapo2001 on ott 26th, 2009

XI Giornata
Fiorentina – Napoli 0-1 (Maggio)

E’ cambiato il vento.
E non lo dico solo perchè il Napoli ha colto una vittoria in trasferta che mancava da esattamente un anno(dal 26 Ottobre 2008 Lazio -Napoli 0-1), lo dico a prescindere dal risultato. Gli azzurri ieri hanno sfoderato una prestazione al Franchi che molto probabilmente in tutto il 2009, non si era mai verificata. E il gol di Maggio proprio nei minuti finali è stato il coronamento di questa strameritata vittoria, finalmente.
Non è stato un episodio particolare, una giocata del singolo o una botta di fortuna a darci i 3 punti ma la grinta, la convinzione e la manovra che via via nel corso della gara si è fatta sempre più fluida. Già prima del gol risolutore c’erano state diverse occasioni, alcune clamorose, che avrebbero potuto farci urlare di gioia. Nel primo tempo, Lavezzi, solo davanti al numero uno viola si è mangiato un gol incredibile, poi nella ripresa, Quagliarella anch’egli solo davanti a San Fray si è imbambolato e non è riuscito a buttarla dentro da pochi passi e infine, in mezzo a tante altre azioni, sempre Quagliarella si è mangiato clamorosamente un rigore. Fortuanatamente però, Maggio sul filo del fuorigioco al minuto 88, è riuscito a metterla alle spalle della sarcinesca gigliata con un tocco beffardo, su assist del Tanque, entrato pochi istanti prima.
Il resto della squadra si è comportata come non le riusciva da secoli. La difesa rimaneggiata ha dato un contributo determinante, attenta e precisa in ogni porzione di campo ha controllato e con sicurezza ha rintuzzato tutte le folate avversarie(soprattutto di Vargas)sino alla fine senza sbavature. Il centrocampo, dopo un inizio in sofferenza, è riuscito col passare dei minuti ad essere sempre più incisivo e a ripartire. Hamsik, finalmente ha giocato da campione qual è, dimostrando anche di poter giocare in moduli diversi dal 3-5-2. Fondamentale nelle azioni più importanti della gara. Lavezzi, la solita scheggia impazzita(peccato per il gol mangiato), Maggio, ancora una volta match-winner. Il Tanque, decisivo. Pochi minuti, per mettere quella difficile palla in mezzo che è valsa la vittoria. Unica dolente nota, Qualgiarella: non sarà il sistema di gioco da lui preferito e non sarà al top della forma, ma davvero ha fatto troppo poco, al di là del penalty sbagliato. E’ un campione e speriamo che il vento cambi presto anche per lui.
Avevo deciso di ridurre al minimo il mio pensiero e le mie parole dopo i confusi stravolgimenti societari e quelli sulla panchina, ma onestamente quello che abbiamo visto ieri non è frutto del caso, per cui, nonostante non mi spieghi come questa squadra si trasformi, si evolva e si involva in poco più di 10 giorni, Mazzarri ha dato una scossa e un’anima inequivocabile ai nostri giovani e quindi non ho saputo mantenere la promessa.
E’cambiato il vento. Si respira. Era ora.

IMPORTANTE: Pare che sia stata determinante un’assenza sugli spalti che invece sembrava sicura. Paghiamo per farlo rimanere a casa ogni domenica.

Forza Napoli Sempre

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace

One Response to “Fiorentina – Napoli 0-1”

  1. 1
    dgiuffre Says:

    …Mi viene da dire: Walter il Mago! Ma non mi riferisco a quello cantato da Luciano Ligabue un pò di tempo fa’. Quello era solo uno zingaro che con un vecchio cilindro ripeteva lo stesso trucco a quattro balordi in un bar. Il nostro Mago è Walter Mazzarri, colui che in poche settimane è riuscito a metter sù un numero sensazionale pieno di colpi di scena impreziosito da un meraviglioso finale a sorpresa. Gli sono bastati qualche vecchio figurante (Grava-Aronica-Pazienza), una scimmietta (Gargano), due bambini prodigio (Hamsik-Lavezzi) e un coniglio abbandonato (Denis) tirato fuori all’improvviso quando lo spettacolo stava finendo. E’ come se solo pronunciando due paroline, “abra-cadabra”, si sia concretizzata una magia attesa 364 giorni!
    Questo mio preambolo serve a rendere un pò più fantasiosa l’analisi, quasi sempre noiosa, di una bella partita che ci ha lasciato finalmente a bocca aperta. Effettivamente ieri molti giocatori sembravano trasformati: Rinaudo è stato impeccabile, Hamsik sempre in partita e addirittura Pazienza mi è sembrato reattivo!? Tutto ciò dovuto sì ad una diversa disposizione in campo ma soprattutto grazie ad una maggiore cattiveria e consapevolezza dei propri mezzi. I ragazzi, ordinati e diligenti, sono stati perfetti nel mettere in campo le direttive dell’allenatore.
    Dopo la vittoria sull’ormai retrocesso Bologna questa è un’ottima iniezione di fiducia per un Napoli che sta risorgendo! Complimenti Mister…

    ForzaNapoliSempre!

Leave a Reply

Archivi