Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.salviamopeterpan.com/htdocs/wp-content/plugins/paged-comments/paged-comments.php on line 31
Livorno – Napoli 0-2 | Salviamo Peter Pan

Livorno – Napoli 0-2

Posted by lapo2001 on gen 25th, 2010

XXI Giornata
Livorno – Napoli 0-2 (Maggio, Cigarini)

Per piacere, non mi svegliate più.

Lo so, mi capita spesso di parlare del passato. I tempi che furono calcisticamente parlando, hanno lasciato sensazioni che solo chi ha vissuto può capire. Per anni, attaccati a questa passione infinita, per non far morire quell’epoca straordianaria abbiamo finto di emozionarci anche per scampoli di pseudocalcio, anche per il nulla o poco più. Un gol di Varricchio al 93°, o il primo allenamento di Edmundo, una sforbiciata di Stellone, o la gioia di avere Bucchi nelle nostre fila, o anche le grandi aspettative nella giornata dell’orgoglio napoletano con Gaucci e Gregucci ecc ecc ecc…Tutti particolari che in qualche modo ci hanno fatto sognare e subito dopo precipitare nel massimo sconforto. Grandi proclami di roseo futuro, miliardi, milioni investiti e gettati dalla finestra, sogni di carta pesta solo e soltanto per sentirci grandi domani, solo e soltanto per avere un domani…E noi? E noi sempre lì, al freddo e al gelo, magari beccandoci qualche manganellata in testa a sperare che quelle sensazioni maradoniane potessero rimatelizzarsi ancora una volta dal nulla…
Non so se questa è la volta giusta. Non so cosa capiterà domani. Non so niente e non voglio sapere niente. So solo che sto sognando di nuovo e lo sto facendo davvero, senza riserve, senza remore di essere nuovamente deluso. Per questo vi prego, non svegliatemi, vi scongiuro, lasciatemi dormire. Tutto questo mi ripaga, almeno in parte di tutto il vomito che abbiamo dovuto sopportore in questi 20 anni, o quasi.

Incredibile questo Napoli! Un Napoli non fatto solo di piedi buoni e star, ma anche e soprattutto di grinta e sudore. Mancava tutto l’attacco titolare, Hamsik inventato in un ruolo che proprio non gli si addice e gregari in quantità. Ecco, i gregari. Difesa che soffre, centrocampo che soffre, Denis che soffre, Mazzarri che soffre, noi tifosi che soffriamo…90 minuti di sofferenza in cui succede di tutto. E alla fine: un’altra grande, grandissima impresa degli azzurri. 0-2 al Livorno e QUARTO posto consolidato.
L’espressione invasata di De Sanctis è la mia garanzia per farmi gridare QUARTO posto. La compattezza dei difensori ultracriticati, l’incredibile lavoro del centrocampo, il dimenarsi, spesso oscuro di Denis e la bacchetta magica del nostro direttore d’orchestra, queste, tutte queste sono la mia garanzia per farmi gridare QUARTO posto.
Se poi a questo, ci aggiungiamo un pò di fortuna e prestazioni impensabili di alcuni calciatori, ecco, ecco, che mi rendo conto che forse sto dormendo davvero.
Nella realtà non può esistere che Maggio segni un gol alla Van Basten o che De Sanctis ipnotizzi anche Lucarelli dal dischetto o che Grava non sbagli un solo intervento o che Cannavaro assomigli al fratello quando era ancora calciatore. Non può essere, non è possibile, ma ci credo.
Comunque vada sarò grato a questo gruppo per sempre, solo per il fatto di avermi fatto sentire di nuovo quelle sensazioni sublimi. Quelle sensazioni vere.
Grazie, ma per cortesia, non mi svegliate più.

Caro Lippi, a Grava, mi sa che dovrai anche dargli la fascia di capitano…

Forza Napoli Sempre

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace

3 Responses to “Livorno – Napoli 0-2”

  1. 1
    dgiuffre Says:

    Dai! Salite, salite tutti sul Bus-Azzurro che si va in Europa.
    C’è ancora tanto tempo ma i posti vuoti sono rimasti pochi pochissimi.
    Mi ricordo ancora quando nel 2004 abbiamo intrapreso quello che sembrava un viaggio della speranza su una carretta sgangherata. Si viaggiava a fari spenti tra le risate di molti e l’indifferenza di tutti quelli che avevano mostrato i loro vessilli solo al tempo di Maradona.
    Abbiamo dovuto percorrere strade impervie e abbiamo dovuto affrontare situazioni ambientali avverse. C’è stata qualche foratura e il motore si è ingolfato più volte ma non ci siamo mai dati per vinti e siamo ripartiti. Durante gli anni si sono aggiunti altri passeggeri: qualcuno ha avuto la capacità di scendere e salire in base alla tappa da affrontare e tanti dicevano all’autista come guidare senza avere neanche la patente.
    Negli ultimi mesi poi abbiamo cambiato il conducente e finalmente abbiamo cambiato marcia. Ho visto salire quelli che dicevano che si era speso troppo per Aronica-Rinaudo-Maggio; quelli che credevano che Grava e Pazienza non erano dei calciatori; quelli che volevano ancora Iezzo e addirittura quelli che davano per pazzo chi non ha comprato Fabio e si è tenuto Paolo. Ma chi se ne frega, salite tutti sul “Carro dei Vincitori”, salite tutti che ci divertiamo!!!
    L’unica raccomandazione che vi faccio è di tenere gli occhi aperti, sembra che cresca sempre più il rischio che si intrufoli qualche “gobbo pentito”.

    ForzaNapoliSempre!

  2. 2
    geppetto45 Says:

    SONO FELICE !!!!!!!!!!!!!!!
    non aggiungo altro

  3. 3
    catapo Says:

    Grazie….grazie…e ancora grazie…non mi interessa come finirà…so solo che adesso mi state facendo godere, e per questo già vi ringrazio…in bocca al lupo a tutti noi!!!!!!!!!!!!!!!!!
    p.s.: le pagelle a stasera!

Leave a Reply

Archivi