Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.salviamopeterpan.com/htdocs/wp-content/plugins/paged-comments/paged-comments.php on line 31
Milan – Napoli 3-0 | Salviamo Peter Pan

Milan – Napoli 3-0

Posted by lapo2001 on mar 1st, 2011

XXVII Giornata
Milan – Napoli 3-0 (Ibra su rig., Boateng, Pato)

Ho evitato accuratamente di leggere articoli, commenti e pensieri su giornali, blog e siti stamattina. So che è in corso un nuovo(vecchio) processo ed io proprio non lo reggo. Ci sarebbero tante critiche da fare riguardo la bruttissima partita di ieri. A partire dalla formazione scesa in campo, dall’approccio, dalla mentalità, dall’inconsistenza, dal non-gioco e dallo scioglimento totale dopo lo svantaggio. Se poi, invece, si vuole equiparare il disastro di San Siro all’intera stagione, io proprio non ci sto. De Laurentiis non ha tirato fuori i soldi, Mazzarri è un incompetente, il modulo è sbagliato, i giocatori non sono all’altezza, ed ecco che in un battibaleno si concretizza un processo distruttivo che per me non ha ragione di esistere. Siamo terzi, in piena zona Champions, e abbiamo accarezzato un sogno che fino all’altroieri era impensabile anche per i più ottimisti. Il tutto strameritatamente, senza aiuti o manine sottobanco. Ed è questa, a mio parere, l’unica cosa che conta.

Dopo la partita di ieri, mi preme però, fare delle considerazioni.
I tre tenori sono indispensabili e insostituibili, specie contro squadre più forti della nostra, ma una volta per tutte, io ribadisco un vecchio concetto. Senza il Pocho siamo senza anima. Avremmo perso lo stesso, per carità. Probabilmente si sarebbe mangiato due o tre gol e avrebbe sbagliato un paio di punizioni e un rigore, ma per lo meno, avremmo visto qualche ripartenza e di sicuro, Thiago Silva e Nesta, alla fine la maglietta l’avrebbero sudata. Senza Lavezzi abbiamo vinto in passato, certo, ma come? Escluso col Palermo(partita in cui si infortunò), a livello di gioco, non abbiamo mai fornito una prestazione eccelsa. Il più delle volte, ci siamo aggrappati a qualche giocata da fantascienza di Cavani(come con il Lecce o la Steaua)o ad una difesa ad oltranza per proteggere il vantaggio(come con il Genoa o il Catania). Ma in realtà, è innegabile che di Lavezzi non se ne possa fare a meno mai. Con l’Inter(che non è il mediocre Milan), giocammo una partita priva di personalità e mordente come ieri, ma per lo meno, un paio di volte ci affacciammo dalle parti di Julio Cesar. Sta di fatto che tutto si può imputare al Pocho, meno il coraggio. Ed è da quello che si giudica un giocatore. E ieri, così come col Chievo, è mancato più di ogni altra cosa. Ancora una volta a Milano. O l’erba di San Siro conterrà qualche soluzione soporifera che annebbia le meningi dei nostri ragazzi?
In secondo luogo, voglio sottolineare la tempestività con la quale il signor Rocchi abbia concesso quel rigore. Appellarsi al penalty per la sconfitta è una tesi che non regge, perché dopo quell’errore madornale dell’arbitro, la squadra si è dissolta senza un briciolo di reazione. Ma diciamocela tutta, prima di quell’episodio, il Milan non aveva mai creato grandi pericoli e visto che Cannavaro e Co., stavano reggendo alla grande contro i plurititolati avversari, solo un loro colpo di genio o un nostro errore avrebbero potuto schiodare il risultato. E invece… e invece il novello Rosetti, dopo aver giustamente salvaguardato il big-match, non espellendo il gomito di Pato, ha pensato bene di fregarsene quando c’è stato da giudicare un’azione confusa, in cui il fallo di Ibra su Cannavaro è sembrato evidente anche a Tosel, e con solerzia e tempismo ha potuto finalmente togliersi un peso dallo stomaco. Non lo accetto il discorso del “vittimista”, ma il giorno in cui, contro qualsiasi squadra(e quindi non parlo solo del Napoli), un calciatore del Milan o dell’Inter venga estromesso dalla partita più importante dell’anno nel primo tempo per un doppio fallo di mano o venga decretato contro un rigore del genere, io chiederò scusa a tutti, anche a Byron Moreno, a Rizzoli, Rocchi, a Tosel e Palazzi. Ma so che questo non accadrà mai. Perché è così che va da sempre. Non ho avuto il coraggio di leggere la Gazzetta stamattina, ma sono sicuro che si sarà parlato di un Milan schiacciasassi e che il voto e la prestazione del signore in tenuta gialla sarà stato positivo. Se fosse accaduto il contrario, se ne sarebbe parlato per almeno 2 anni.
Infine, e non per importanza, voglio fare un elogio a tutti i sostenitori del Napoli che ieri hanno assistito al match. Straordinari. In tutti i settori dello stadio e nel nostro (eravamo più di 5000) non si è mai smesso di incitare la squadra e alla fine si è comunque applaudito i nostri ragazzi. Non dimenticando di essere sempre la terza forza del campionato. Spero che anche domenica ci sia la stessa bella e coinvolgente atmosfera di ieri al Meazza. Non quella sul terreno di gioco. E’ovvio. Domenica c’è il Brescia, ancora senza il Pocho. C’è da reagire subito, non bisogna mollare, a partire da noi tifosi, perché ora comincia il nostro vero campionato. Perché ora è chiaro finalmente quale sia il nostro obiettivo. Ora c’è solo da restare uniti, altro che processi…

Per la banda. Tutti 10 su 11. Solo il Catapo ha totalizzato 11. Chissà perchè…

Forza Napoli Sempre

La 10 non si tocca.

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace

10 Responses to “Milan – Napoli 3-0”

  1. 1
    dgiuffre Says:

    Ancora una volta San Siro ha fatto il suo effetto. Siamo scesi in campo con un atteggiamento troppo timoroso: mettere in campo Mascara non vuol dire che abbiamo provato a giocarcela se poi si ha la paura di avere il pallone tra i piedi. Abbiamo sbagliato fin dall’inizio tanti passaggi come è successo in tante altre occasioni ma questa volta era ancora più difficile la partita. A differenza degli altri anni avevamo qualcosina da perdere… non penso tanto al primo posto in classifica ma alla credibilità, agli occhi di tutti, di squadra matura e pronta a dei traguardi importanti. Questa volta la lunga vigilia ha caricato gli avversari a mille, giornali e televisioni per una settimana si sono accorti di noi andando a scomodare addirittura i miti del passato. Non è stato quindi il solo San Siro ma la pressione che i ragazzi sentivano sulle loro spalle. E’ vero il rigore non c’era, ma niente da fare siamo stati sconfitti meritatamente forse non siamo ancora abituati a pressioni di questo tipo ma partite di questa importanza abbiamo cominciato a giocarle da poco. I sapientoni a fine mercato criticavano: bisognava comprare Inler, bisognava acquistare un regista e un attaccante, bla bla bla… è no signori miei, esperti di calcio, quello che manca al Napoli non è in vendita. L’abitudine alle pressioni la assimileremo col il tempo e secondo me cammino già ne abbiamo fatto tanto. Forse ho interpretato bene la frase più volte detta da Mazzarri e Bigon: non è giusto comprare tanto per comprare!!! Ma adesso i ragazzi, e noi tutti, dobbiamo dimostrare che scrollate di dosso le pressioni continuiamo inesorabilmente il nostro cammino. AVANTI NAPOLI!

    ForzaNapoliSempre

  2. 2
    taca Says:

    ero in silenzio stampa per protestare contro il vergognoso catapo milanese che frequentando ormai l’ambiente berlusconiano..agisce ormai come lui.!!!
    Ma alla fine non ce l’ho fatta ed eccomi qui a commentare una partita alla quale non tenevo in particolar modo ( mi è bruciato molto di più uscire dall’europa league..) e dalla quale non mi aspettavo più di un pareggio. Con questo non voglio dire come hanno fatto altri qui e su altri siti che mi sono augurato questa sconfitta ma sicuramente non mi rompo la testa adesso come stanno facendo tanti sampietoni del calcio giocato e non.
    Avevo preannunciato che a Marzo mi sarei sbilanciato su quale strada avremmo preso o perlomeno cercato di prendere…adesso è tutto chiaro..voglio sentire quella musichetta tanto famosa anche io al San Paolo l’anno prossimo!!!non importa se 3° or 4° ma arrivati a questo punto voglio ascoltare l’inno dei Queens a Napoli..:-)
    Domenica abbiamo la partita più difficile dell’anno causa queste 2 sconfitte consecutive e perchè sicuramente gli ignoranti del calcio presenti allo stadio romperanno l’anima a non finire…non capendo che è in questi momenti che bisogna stare uniti per continuare insieme questa cavalcata vincente!!! E qui che si vedono i veri tifosi…io ci sarò…e tu catapo vieni ??

  3. 3
    taca Says:

    ho notato un piccolo particolare che avevo dimenticato di scrivere nel commento della partita con il catania e che adesso mi fa comprendere un pò di più queste 2 sconfitte consecutive…siamo a -7…!!!

  4. 4
    taca Says:

    rieccoci qua…con la solita formazione e per continuare la ns ricorsa con questi 11 iniziali
    De Sanctis
    Campagnaro
    Cannavaro
    Aronica
    Maggio
    Pazienza
    Gargano
    Dossena
    Sosa
    Cavani
    Hamsik

  5. 5
    dgiuffre Says:

    DeSanctis CampagnaroCannavaroAronica MaggioPazienzaGarganoDossena HamsikMascaraCavani

  6. 6
    lapo2001 Says:

    De Sanctis,Campagnaro,Cannavaro, Aronica, Maggio, Pazienza, Gargano, Dossena, Mascara,Hamsik,Cavani

  7. 7
    catapo Says:

    ho dimenticato la formazione. Ma sono onesto, avrei schierato mascara al posto di lavezzi.quindi avrei fatto 10.

  8. 8
    blazer scarpe donna Says:

    http://www.elquartin.it/negozi/old-school-nike-running-shoes.html old school nike running shoes

  9. 9
    lancel soldes nice info Says:

    ORARI da rapportare e raccordare con una delle pochissime certezze nella tragedia di Yara: alle 18.44 la ragazzina risponde all che le ha ricordato la gara di domenica mattina, alle 18.55 il suo cellulare Lg, agganciato alla cella di Brembate, si spegne. Undici minuti. Cristina Cattaneo, l che ha eseguito l e gli esperti del Ris di Parma stanno lavorando sui vestiti di Yara. Il giubbetto, la felpa e la maglietta azzurra a mezze maniche non portano segni di coltellate (che hanno invece reciso lo slip della ragazza), ma non presentano neppure tracce ematiche. L di sangue sugli indumenti un altro enigma da sciogliere dal momento che Yara ha ricevuto almeno sei colpi.

  10. 10
    luxury christian louboutin no tax Says:

    I absolutely love your blog and find the majority of your post’s to be precisely what I’m looking for. Does one offer guest writers to write content for you personally? I wouldn’t mind publishing a post or elaborating on a number of the subjects you write about here. Again, awesome website!

Leave a Reply

Archivi