Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.salviamopeterpan.com/htdocs/wp-content/plugins/paged-comments/paged-comments.php on line 31
Napoli – Brescia 0-0 | Salviamo Peter Pan

Napoli – Brescia 0-0

Posted by lapo2001 on mar 7th, 2011

Uploaded with ImageShack.us

XXVIII Giornata
Napoli – Brescia 0-0

Le 6 sconfitte precedenti alla nefasta notte di San Siro hanno sempre coinciso con una reazione, a volte veemente , nelle giornate successive. Mai era accaduto in questo campionato di non recuperare i punti persi dopo una batosta. E invece stavolta così è stato. Si è provato a vincerla, sfiorando svariate volte il vantaggio, ma la brillantezza e la lucidità di qualche tempo fa sono ora rinchiuse in qualche cassetto di Castelvolturno a rifiatare. La fotografia del Napoli attuale ritengo sia quella di Cavani. Voglioso di spaccare il mondo, ma stanco e confuso. E aggiungerei nervoso. Prima o poi doveva capitare, seppur proveniente da un altro pianeta. Prima o poi doveva capitare un momento di appannamento generale.
Il pareggio di ieri mi sembra il risultato più giusto. Il Brescia lo ha meritato grazie ad una difesa arcigna e per le occasioni sprecate nel finale di gara. Il Napoli invece è stanco. Già da un po’. Probabilmente ieri, ha anche giocato meglio delle precedenti partite con Milan e Catania, ma la fiacca in alcuni elementi è palese. Stanchezza che poi continua a camminare di pari passo con il calo mentale. Aver fallito la settimana decisiva ha sicuramente lasciato degli strascichi nello spogliatoio e nella testa della squadra e ciò che mi preoccupa maggiormente ora, è il dilagante nervosismo. Comprendo la rabbia per le ingiustizie degli ultimi tempi, ma proprio perché si vive un momento così delicato, trovo autolesionista perdere le staffe e conseguentemente disunirsi e perdere quel poco di lucidità ancora non del tutto annacquata dall’acido lattico. E’successo a San Siro ed è ricapitato ieri. Non appena scocca la scintilla dell’ingiustizia, ecco che divampa il fuoco dell’ira, qualcosa si rompe e la squadra perde il filo e la ragione. In epoca nemmeno troppo lontana questi undici, gli stessi di ieri, avrebbero rotto qualcos’altro. Avrebbero reagito con forza, avrebbero rimontato e vinto la partita al novantatreesimo. Ieri no. Ieri, è bastato un prevedibile “non fischio” e la mente dei calciatori ha seguito il passo un po’ goffo e sgraziato dello zio Walter negli spogliatoi. E lì è rimasta.
In questi momenti di stanchezza ci vorrebbe una mano da lassù o per lo meno da quaggiù che ci aiutasse, ma di santi in paradiso non se ne possiedono come altri. La dea bendata ultimamente è andata in ferie ed ha lasciato la suo velo davanti agli occhi di un ometto con la giacchetta nera(o gialla). Ahinoi. Lo abbiamo ribadito più volte e continuiamo a ripeterlo: a San Siro abbiamo perso e col Brescia abbiamo pareggiato meritatamente in base alle prestazioni, ma questo non vuol dire che non si meriti ciò che è dovuto quando all’interno dell’area di rigore si concretizza un fallo palese anche alle talpe. La Germania ha vinto un mondiale senza tirare in porta(con un rigore assai discutibile),così come altre squadre hanno beneficiato di massime punizioni spesso dubbie in momenti delicatissimi. E un filotto che si ripete comunque nel tempo. Anche la passata stagione, quando era il momento topico, in cui si decideva il futuro, ci si è imbattuti in un’impressionante sfilza di orrori arbitrali(Genoa, Udinese, Roma e Fiorentina), mentre altrove si concedevano rigori con falli quasi a centrocampo. E’la storia di questo gioco. E opporsi, manifestarlo, gridarlo, non è solo del vittimista, ma anche di chi ne ha le damigiane piene. Il parto di Tosel, Rocchi di Arcore e Mazzoleni di Brescia hanno solo scritto pagine già scritte, facendo leva su un pronosticabile calo (o vizio)di forma e la rabbia è più che giustificata. Non vorrei solo che questa poi, ci si rivolti contro come un boomerang. La squadra ha bisogno di serenità e di ritrovarsi, e nel calderone delle polemiche non c’è niente di buono. Per cui, lasciateci sfogare e manifestare il nostro sdegno, ma voi, cari azzurri, chiudete le porte e le finestre, recuperate le forze psicofisiche (sono nell’ultimo cassetto nell’ultimo armadio dello spogliatoio di Castelvolurno) riscattate una nuova e colorata fotografia al Matador e andateci a conquistare quel posto in Champions League. Il nostro sostegno non mancherà. Sono anche sicuro che dalla prossima partita ritornerà, oltre al Pocho, anche il grande pubblico. Chi punta il dito dal divano di casa non può fischiare, perché è il primo ad esser venuto meno al patto. Questa squadra ci ha fatto tornare ad innamorare e nonostante difficoltà di organico, di mangiatoie basse, di stanchezza e di nervosismo, sta disputando un campionato che deve solo renderci orgogliosi. In uno stadio semivuoto è difficile che si segni al novantatreesimo e in fondo, non lo merita nemmeno.

Per la banda. Tutti 10 su 11. Anche Taca.

Forza Napoli Sempre

La 10 non si tocca

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace

6 Responses to “Napoli – Brescia 0-0”

  1. 1
    dgiuffre Says:

    E adesso possiamo cominciare il campionato che conta, quello che ci compete o meglio ancora quello che gli altri hanno deciso che ci competesse. Dopo la sontuosa vittoria ottenuta a Roma l’Italia intera si era finalmente accorta di noi: il Napoli del provinciale Mazzarri e dello sbarbatello Bigon stava rubando la scena alle altre blasonate del calcio nostrano. In tarda notte, riunioni segrete e cellulari bollenti, Presidenti e Direttori, allarmati alla svelta non possono che dichiarare lo “stato dall’erta”: bisogna risolvere il problema Napoli al più presto. Tosel si dichiara subito possibilista avendo in mano il filmato giusto che metterebbe fuori gioco il calciatore più pericoloso: 3 giornate di squalifica al Pocho basteranno per ridimensionare quel buffone di DeLaurentiis e la sua armata Brancaleone. Ma il Napoli dopo una settimana ha continuato imperterrito il suo cammino; la vittoria sul Catania spiazza tutti e a questo punto non si può fare diversamente; bisogna ricorrere al solito metodo infallibile, quello collaudato, quello che da anni sposta lo scettro di regina di Italia tra Milano e Torino: la tanto cara designazione dell’arbitro pilotato.
    Sia chiaro anche noi ci abbiamo messo del nostro infatti la nostra condizione fisica ha subito una leggera flessione. Questo è il periodo in cui ci sono gli impegni delle coppe, dove è comprensibile calare un pò, dove si decidono i campionati, dove, in sostanza, l’aiutino serve più ad altri che a noi.
    Il Napoli ieri non è stato brillantissimo ma la sua partita l’ha fatta. L’intento del Brescia era quello di strappare qualche punticino per sperare nella salvezza e guarda caso la settimana scorsa contro il Lecce ha subito un torto che ha fatto incavolare Corioni.
    Vabbè, adesso, che ci sta il giusto margine di punti tra noi e le milanesi fateci cominciare il nostro campionato. Dateci la possibilità di dimostrare di essere i più forti, senza aiuti ma senza sgambetti, vogliamo conquistarci sul campo ciò che ci spetta la Champions!!!

    ForzaNapoliSempre

  2. 2
    catapo Says:

    Potremmo proporre un accordo alla Lega: giuriamo che non andiamo ad intaccare gli interessi e la classifica delle due che ci stanno davanti, magari almeno un posticino in champion ce lo riservano. ma on vi illudete: con i soldi della champions il presidente potrebbe fare una squadra ancora più competitiva, quindi probvabilmente neanche un posticino li ci riserverà il Palazzo.
    Si, abbiamo giocato male, tutto quello che volete, ma sappiamo tutti bene che se avesse dato il primo rigore la partita sarebbe finita probabilmente in goleada e staremmo parlando di un napoli ritrovato, di un napoli nond emoralizzato, di un napoli ancora in corsa, ecc ecc ecc
    Ed ora, tutti a Parma. è facile andare a san siro da secondi in classifica…
    la 10 non si tocca
    El Mota non si tocca

  3. 3
    lapo2001 Says:

    De Sanctis, Ruiz, Cannavaro, Santacroce, Zuniga, Gargano, Yebda, Maggio, Hamsik, Lavezzi, Cavani

  4. 4
    dgiuffre Says:

    DeSanctis SantacroceCannavaroRuiz MaggioPazienzaYebdaZuniga HamsikLavezziCavani

  5. 5
    catapo Says:

    de sanctis
    ruiz
    santacroce
    cannavaro
    maggio
    gargano
    pazienza
    zuzu
    lavezzi
    hamsik
    cavani
    Purtat’v l’impermeabile!

  6. 6
    catapo Says:

    purtatv l’imperbeabile, ca stasera chiovon gol

Leave a Reply

Archivi