Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.salviamopeterpan.com/htdocs/wp-content/plugins/paged-comments/paged-comments.php on line 31
Napoli – Chelsea 3-1 | Salviamo Peter Pan

Napoli – Chelsea 3-1

Posted by lapo2001 on feb 23rd, 2012

Uploaded with ImageShack.us

Ottavi CL (andata)
Napoli – Chelsea 3-1 (Lavezzi 2, Cavani; Mata)

Si può stare male dopo una partita del genere? Lo ammetto, non sono riuscito a godermela fino in fondo e non me ne voglia nessuno dei presenti che con me hanno sofferto e gioito davanti la tv. Perchè la serata è stata impeccabile e difficilmente troverei in giro persone che vivono la mia passione allo stesso modo o persone che con la stessa passione organizzano un incontro tra sconosciuti che hanno in comune lo stesso gruppo sanguigno azzurro. Li porterei tutti a casa mia ad ogni incontro del Napoli, lo giuro. Ma il discorso è un altro. Abituato a vivere le emozioni dello stadio, abituato ad annusare l’odore del campo e le magliette sudate dei protagonisti, guardare la partita in tv, quella partita, è stato come essere al drive-in, è stato come fare l’amore col preservativo. Ho goduto, ho urlato e mi sono rammaricato, ma non è stato lo stesso delle altre volte. Dopo 6 partite di Champions vissute a un metro dalla linea laterale, non poteva essere lo stesso. Anche la famosa musichetta mi è sembrata la sigla di un detersivo. Non riesco a capacitarmi, pur non avendo avuto il minimo dubbio o ripensamento, nemmeno quando era prevedibile ingrossare il cumulo di finti indecisi dopo le mirabilie di Firenze. Non ho mai accettato quel ricatto, pur comprendendo chi non ha voluto guardarlo in faccia, nascondendosi dietro la maschera del “Forza Napoli Sempre”… Ho invidiato tutti i 52.364 spettatori, anche gli ospiti! Perchè l’importante era esseri lì. Senza voce. Senza un minimo di ripensamento. Perchè, seppur non sarà l’ultima, la storia si sta scrivendo in queste ore, a prescindere.

I vuoti del San Paolo, di cui nessuno parlerà, mi hanno fatto male. In quei vuoti c’eravamo noi. Noi che abbiamo scelto di vedere Cavani e Lavezzi in un pub del Vomero, su uno schermo che ogni tanto dava segni di cedimento, a cercare di far finta che fosse tutto normale, godendo delle emozioni che la compagnia riusciva a dare, ma che mai si potevano paragonare ad una sgroppata di Lavezzi o un salvataggio di Aronica in extremis dal vivo, mentre magari sgomita sulla guancia di Drogba.

Che partita. Che gioia. Che tristezza.

Non so se andrò a Londra. Il biglietto della partita è un’incognita troppo grande stavolta ma, caro presidente non dimenticarlo mai, mi hai regalato una gioia di cui ti sarò sempre grato, ma mi hai privato di goderne, e io, come tutti coloro che hanno scelto di non riempirti lo stadio, in quella che ad oggi, grazie a te, è stata la partita più importante della storia del nostro club, non riesco a non rammaricarmene. Perchè non ha senso vantarti del record d’incassi, quando poi in Napoli-Reggiana di serie C, c’erano più spettatori. Non ha senso come Pelè che si vanta dei suoi 1000 gol tra campetti brasiliani ed americani. A proposito, 3-1, li abbiamo massacrati in lungo e in largo. Che grande squadra che abbiamo. Chissà come sarebbe finita senza quella zolla bastarda, chissà come sarebbe stato fantastico esserci… Mazzà, l’ho fatto solo per te. Non sono riuscito ad immaginarti dietro un monitor da solo. Ti abbiamo accompagnato idealmente, benchè al Vomero. E mi ripeto. Quasi quasi ti amo. E ricordaglielo al tuo capo…
Uno dei 7000 che lui ha voluto assente.

Forza Napoli Sempre
La 10, nonostante sia sempre più l’anima dalla squadra, non si tocca.

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace

2 Responses to “Napoli – Chelsea 3-1”

  1. 1
    http://situps.securefx.net Says:

    http://maslejos.nethttp://maslejos.net

  2. 2
    小叶紫檀2.0 Says:

    <满金星小叶紫檀

Leave a Reply

Archivi