Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.salviamopeterpan.com/htdocs/wp-content/plugins/paged-comments/paged-comments.php on line 31
citazioni | Salviamo Peter Pan

I cieli sono uguali

Posted by lapo2001 on giu 9th, 2011

Uploaded with ImageShack.us

I cieli sono uguali

I cieli sono uguali
Azzurri, grigi, neri,
si ripetono sopra
l’arancio o la pietra:
guardarli ci avvicina.
Annullano le stelle,
tanto sono lontane
le distanze del mondo.
Se noi vogliamo unirci,
non guardare mai avanti:
tutto pieno di abissi,
di date e di leghe.
Abbandonati e galleggia
sopra il mare o sull’erba,
immobile, il viso al cielo.
Ti sentirai calare
lenta, verso l’alto,
nella vita dell’aria.
E ci incontreremo
oltre le differenze
invincibili, sabbie,
rocce, anni, ormai soli,
nuotatori celesti,
naufraghi dei cieli.

Pedro Salinas
(da poesieracconti.it)

Affinità elettive

Posted by lapo2001 on feb 16th, 2011

Uploaded with ImageShack.us

“Ogni essere così come ha un rapporto con se stesso, deve anche avere una relazione con gli altri. E tale relazione sarà diversa a seconda della diversità degli esseri. Si incontreranno subito, come amici, come vecchi conoscenti, quelli che legano in fretta, che si uniscono senza modificarsi a vicenda, come il vino si mescola con l’acqua. Altri invece, pur trovandosi vicini, continueranno a restare estranei e non ci sarà verso di legarli, nemmeno mescolandoli e strofinandoli con mezzi meccanici; così come l’olio e l’acqua che, appena si smette di sbatterli, si separano di nuovo”…..
“Non corra troppo con la sua lezione! fece Carlotta. “Vorrei poter dimostrare che riesco a tenere il passo. Ma non siamo già arrivati alle affinità?”
“Proprio così” rispose il capitano “e ora le conosceremo in tutta la loro forza e in tutte le loro caratteristiche. Quelle sostanze che, incontrandosi immediatamente si compenetrano e si influenzano a vicenda, le chiamiamo affini…”
“…sono i casi complicati infatti ad essere più interessanti. E’ solo dall’esame di tali casi che impariamo a conoscere il grado di affinità, le relazioni più strette e più forti, quelle più lontane e quelle più deboli”.

Da “le affinità elettive” di Goethe

AforiSmile

Posted by lapo2001 on feb 9th, 2011

Uploaded with ImageShack.us

Essere superstiziosi è da ignoranti… ma non esserlo porta male (Eduardo De Filippo)
Aveva spiccatissimo il senso della famiglia: infatti era bigamo ed oltre (Giulio Andreotti)
Non ho sogni nel cassetto… preferisco tenerci la biancheria (Pino Caruso)
Nella vecchiaia ci si pente soprattutto dei peccati non commessi (William Somerset Maugham)
C’è solo una cura per i capelli grigi. E’ stata inventata da Frenchman. E’ chiamata ghigliottina (Sir Pelham Grenville Wodehouese)
Un mio amico ha un ottimo cane da guardia. A ogni rumore sospetto, lui sveglia il cane e il cane comincia ad abbaiare (Renato Pozzetto)
I santi sono individui che hanno fatto di tutto pur di finire sui calendari (Enzo Costa)
Ci sono pazzi che credono di essere napoleone e pazzi che credono di poter risanare le ferrovie dello stato (Giulio Andreotti)
Quando pensi che a nessuno importa se sei vivo, prova a non pagare per due mesi la rata della macchina (John Adam Belushi)
Amo molto parlare di niente. E’ l’unico argomento di cui so tutto (Oscar Wilde)
Da giovane avevo una vena umoristica, adesso ho una vena varicosa (Marcello Marchesi)
L’ospitalità è far sentire i tuoi ospiti a casa loro, anche se tu vorresti che ci fossero davvero… a casa loro (Anonimo)

Aforismi sull’infinito

Posted by lapo2001 on gen 4th, 2011

Uploaded with ImageShack.us

L’amore eterno dura tre mesi (Confucio).
Non ho paura della morte, ma di morire (Indro Montanelli).
L’ignoranza è temporanea, la stupidità è per sempre (Anonimo).
Due parallele si incontrano all’infinito, quando ormai non gliene frega più niente (Marcello Marchesi).
Cos’è l’infinito? Pensa all’umana stupidità (Bertrand Russell).
Il più bel momento dell’amore è quando ci si illude che duri per sempre; il più brutto, quando ci si accorge che dura da troppo (Roberto Gervaso).
Il divertimento è inesauribile, la serietà no (Jean Paul Richter).
La vita è l’infanzia della nostra immortalità (Johann Wolfgang von Goethe).

Zuoccole, tammorre e femmene

Posted by lapo2001 on dic 19th, 2010

Zuoccole, tammorre e femmene

Tutte hanno scritto ‘e Napule canzone appassiunate,
tutte ‘e bellezze ‘e Napule sò state decantate:
da Bovio a Tagliaferri, Di Giacomo a Valente;
in prosa, vierze e musica: ma chi po ddi cchiù niente?
Chi tene ‘o curaggio ‘e di’ quaccosa
doppo ca sti puete gruosse assaie
d’accordo songo state a ddi una cosa:
ca stu paese nun se scorda maie.
Sta Napule, riggina d’ ‘e ssirene,
ca cchiù ‘a guardammo e cchiù ‘a vulimmo bbene.
‘A tengo sana sana dinto ‘e vvene,
‘a porto dinto ‘o core, ch’ aggia fà?
Napule, si comme ‘o zucchero,
terra d’ammore – che rarità!
Zuoccole, tammorre e femmene,
è ‘o core ‘e Napule ca vò cant&agrave.
Napule, tu si adorabile,
siente stu core che te vò di:
“Zuoccole, tammorre e femmene,
chi è nato a Napule nce vo murì”.

Totò

Amore di sé

Posted by lapo2001 on dic 17th, 2010

Uploaded with ImageShack.us

Amore di sé

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, mi sono reso conto che la sofferenza e il dolore emozionali sono solo un avvenimento che mi dice di non vivere contro la mia verità. Oggi so che questo si chiama AUTENTICITÀ.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho capito com’è imbarazzante aver voluto imporre a qualcuno i miei desideri, pur sapendo che i tempi non erano maturi e la persona non era pronta, anche se quella persona ero io. Oggi so che questo si chiama RISPETTO PER SE STESSI.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho smesso di desiderare un’altra vita e mi sono accorto che tutto ciò che mi circonda è un invito a crescere. Oggi so che questo si chiama MATURITÀ.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho capito di trovarmi sempre e in ogni occasione al posto giusto nel momento giusto e che tutto quello che succede va bene. Da allora ho potuto stare tranquillo. Oggi so che questo si chiama RISPETTO PER SE STESSI.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho smesso di privarmi del mio tempo libero e di concepire progetti grandiosi per il futuro. Oggi faccio solo ciò che mi procura gioia e divertimento, ciò che amo e che mi fa ridere, a modo mio e con i miei ritmi. Oggi so che questo si chiama SINCERITÀ.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, mi sono liberato da tutto ciò che non mi faceva bene: cibi, persone, cose, situazioni e da tutto ciò che mi tirava verso il basso, allontanandomi da me stesso. All’inizio lo chiamavo “sano egoismo”, ma oggi so che questo è AMORE DI SE’.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho smesso di voler avere sempre ragione. E così ho commesso meno errori. Oggi mi sono reso conto che questo si chiama SEMPLICITÀ.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, mi sono rifiutato di continuare a vivere nel passato e di preoccuparmi del mio futuro. Ora vivo di più nel momento presente, in cui TUTTO ha luogo. È la mia condizione di vita quotidiana e la chiamo PERFEZIONE. Quando ho cominciato ad amarmi davvero, mi sono reso conto che il mio pensiero può rendermi miserabile e malato.

Ma quando ho chiamato a raccolta le energie del mio cuore, l’intelletto è diventato un compagno importante. Oggi a questa unione do il nome di SAGGEZZA DEL CUORE.

Non dobbiamo continuare a temere i contrasti, i conflitti e i problemi con noi stessi e con gli altri, perché perfino le stelle a volte si scontrano fra loro dando origine a nuovi mondi.
Oggi so che QUESTA È LA VITA!

(Charlie Chaplin – in occasione del suo 70° compleanno)

Aforismi di James M. Barrie

Posted by lapo2001 on nov 19th, 2010

Uploaded with ImageShack.us

La vita è una lunga lezione di umiltà.
Credi alle fate?… Se ci credi, batti le mani!
Ogni volta che un bimbo dice: ‘Io non credo alle fate’, c’è una fatina che da qualche parte cade a terra morta.
Morire sarà una sgradevole grande avventura.
Dio ci ha donato la memoria, così possiamo avere le rose anche a dicembre.
Non riusciamo a capire di quanto poco abbiamo bisogno in questo mondo finché non ne conosciamo la perdita.
La religione di una persona è ciò che più gli interessa, e la tua è il successo.

Nel momento stesso in cui dubitate di poter volare, cessate anche di essere in grado di farlo
Quando il primo bambino rise per la prima volta, la sua risata si sbriciolò in migliaia di frammenti che si sparpagliarono qua e là. Fu così che nacquero le fate.
Chi porta il sole nella vita degli altri non può tenerlo lontano dalla propria.
Non sono abbastanza giovane per conoscere tutte le cose.

James Matthew Barrie

Aforismi di Woody

Posted by lapo2001 on nov 10th, 2010

Uploaded with ImageShack.us

* Il mio primo film era così brutto, che in sette stati americani aveva sostituito la pena di morte.
* Il mio unico rammarico nella vita è di non essere qualcun altro.
* La psicanalisi è un mito tenuto vivo dall’industria dei divani.
* Lo psichiatra è un tizio che vi fa un sacco di domande costose che vostra moglie vi fa gratis.
* Il sesso senza amore è un’esperienza vuota, ma tra le esperienze vuote è una delle migliori.
* Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l’imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile.
* Il mondo si divide in buoni e cattivi. I buoni dormono meglio ma i cattivi, da svegli, si divertono molto di più.
* Il ballo è una manifestazione verticale di un desiderio orizzontale.
* I politici hanno una loro etica. Tutta loro. Ed è una tacca più sotto di quella di un maniaco sessuale.
* Fino all’anno scorso avevo un solo difetto: ero presuntuoso
* Non ho paura di morire. E’ solo che non vorrei essere li quando questo succede.
* Non credo in una vita ultraterrena; comunque porto sempre con me la biancheria di ricambio.
* Mi stavo abituando a mettere mia moglie sotto un piedistallo.
* L’umanità si trova oggi ad un bivio: una via conduce alla disperazione, l’altra all’estinzione totale. Speriamo di avere la saggezza di scegliere bene
* Ogni volta, quando un mio film ha successo, mi chiedo: come ho fatto a fregarli ancora?
* Si vive una sola volta. E qualcuno neppure una.
* Saggio è chi riesce a vivere inventandosi le proprie illusioni.
* Per te sono un ateo, ma per Dio sono una leale opposizione.

Woody Allen

Aforismi di Biscardi

Posted by lapo2001 on nov 3rd, 2010

Uploaded with ImageShack.us

* Dobbiamo andare con il piede per terra.
* Le polemiche fioccano come nespole.
* Dove giocherà Baggio l’anno scorso?
* Non parlate in più di tre o quattro per volta che sennò non si capisce niente.
* E’ una notizia importante, per radio la possono vedere tutti.
* La sequenza filmata della pornostar che si è esibita nuda allo stadio di Piacenza non è pronta. Gli operatori la stanno ancora montando.

Aldo Biscardi

Aforismi di Gene

Posted by lapo2001 on ott 25th, 2010

Cose Che mi sono capitate- Gene Gnocchi

Le persone che si perdono in Internet non danno tantissime notizie di sé.
Alla mostre del cinema di Roma, Sean Connery ha raccontato di un lontano incontro di tennis con Nicola Pietrangeli. Si ricordava perfino il nome dell’arbitro: Numa Pompilio.
[A Rita Dalla Chiesa] È vero che ti sei innamorata di Frizzi quando gli hai visto aiutare una vecchietta ad attraversare la strada?
A Milano 3 ci sono delle zanzare così grosse che quando c’è la nebbia le fanno atterrare a Malpensa.
Buone notizie per Ivan Basso. Non farà il Giro, ma è stato ammesso a partecipare in bici al Mondiale MotoGP.
Dopo la squalifica per scommesse, ieri Flachi ha seguito Ascoli-Sampdoria da una ricevitoria Snai.
Durissima risposta di Montezemolo a Max Mosley. ‘La Formula 1 senza le Ferrari è come un’orgia senza le fruste’.
Flachi di nuovo positivo all’antidoping. ‘Sono a un bivio della mia carriera. O mi ritiro o divento ciclista’.
Lo smog riduce tantissimo la visibilità: i monaci tibetani, invece di Buddha, sono stati sorpresi a pregare Galeazzi.
Proteste dei lettori per il nuovo formato della Gazza. Per coprire i vetri dell’auto, quando si va in camporella con la fidanzata, ora ci vogliono due copie. [A Emilio Fede] So che ogni lunedì partecipi alla cena dei cretini. Quando non ci vai, come si chiama?
Ci sono delle api che come secondo lavoro fanno le punture agli anziani.
Le formiche parlano di sfortuna soltanto quando le loro compagne vengono schiacciate da un tacco a spillo.
[A Aldo Biscardi] È vero che non invitate Vittorio Sgarbi al Processo del lunedì perché non è abbastanza litigioso?
[A Licia Colò] C’è l’Sms di un telespettatore di Foligno che chiede: “Tu che sai tutto sugli animali, è vero che dall’accoppiamento tra uno scimpanzé e un armadillo potrebbe anche nascere Ignazio La Russa?”
[A Bruno Pizzul] Ha chiamato un ospedale di Trento che chiede a Pizzul se ha delle vecchie telecronache, perché le userebbe come anestetici per gli interventi chirurgici.
Nella stagione degli amori il lama perde la elle.

Gene Gnocchi

Next »

Archivi