Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.salviamopeterpan.com/htdocs/wp-content/plugins/paged-comments/paged-comments.php on line 31
La cena | Salviamo Peter Pan

La cena

Posted by lapo2001 on dic 6th, 2007

Uploaded with ImageShack.us

Una donna volete conquistare?
Ecco un modo veloce e sicuro,
non scervellarti, è niente da strafare
è sperimenteto, è riuscito, lo giuro.

Non parlatele di sentimenti o d’amore,
di cotte, voli e soffi al cuore,
dovete colpirla lì, lì, nel segno,
dove è morbido e il debole ha il suo regno.

Simuliamo insieme a cena un invito,
e a comandar sarà nè tatto, nè udito;
forse ci servirà la vista e di più l’olfatto,
perchè i profumi, sì, renderanno matto.

Ordunque, il senso che farà nascere l’amore,
sarà il gusto, eh, condito col sapore…

Comincerei con aperitivo e noccioline,
e tu, t’incavoli…non ci son le tartine;
cocktail di gamberi è troppo raffinato,
meglio prosciutti,meloni,fior di latte e affettato.

Inizi a sorridere, questo già lo vedo,
è l’effetto del vino?è presto dai, no, non ci credo!
Dopo,ci sollazziamo con trittico di tutto rispetto:
gnocchi,ravioli, cannelloni e il calzone già mi va stretto.

Le candele poi, è ombra sulla faccia,
di soppiatto mangi, la tua terza focaccia;
il rosso sale su, è nel cervello,
me ne accorgo perchè deliri e dici:quanto sei bello!

Mi guardi e dici “il secondo è meglio di no,
voglio ancora spaghetti ziti e fusilli,però!”
Il cameriere ci guarda delirante,
ma tu sei allegra,e questo è l’importante.

Al diavolo insalatine senza olio e senza sale,
vogliamo bistecche di mucca, di mammut e di maiale:
poi, prendo le patatine e le infilo nel collo,
e tu gridi “ancora,ancora,voglio petti di pollo!”

Finalmente del dolce è il momento,
con il babà, adesso ti tento,
prima però,veneziana,cannoli e panna cotta,
non mi crederai,mi son voltato e la sedia s’è rotta!

Mi abbracci, mi sbaciucchi e sei gioiosa,
con lo stomaco pieno,la felicità è a iosa.
Sfinito mi affloscio con la musica di Bach,
che dà la forza di spedirti altri smack

A fine cena,limoncello e millefoglie,
amici è così che conquistai mia di moglie!

(Poi, il babà, eh;) )

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace

7 Responses to “La cena”

  1. 1
    Agathli Says:

    Caro Lapo
    Se una donna vuoi conquistare
    per la strada sbagliata tu nn devi andare.
    Carne, dolci e un buon vino
    certo gonfiano il pancino,
    e la tua dama ormai ubriaca
    or si aspetta una grande serata!!
    Ma tu stanco e un po’ assonnato,
    per il cibo ingurgitato,
    verso il letto sei voltato.
    Così felice e tutta agitata
    accanto a te lei si è infilata…
    Quale tristezza e quale sgomento
    quando la dama ti trova dormendo!!
    Eh no Lapo, la cena dev’esser leggera
    se la vuoi facile poi la sera..
    La prossima volta acqua fresca e un po’ di riso
    e nn avrai un unico sorriso…

  2. 2
    giancarlo Says:

    Lapo, penso che abbia ragione Agathli, bisogna mangiare dopo e magari all’aperitivo un bel negroni o un prosecchino e già sai…

  3. 3
    lapo2001 Says:

    Un uomo aitante e begli addominali?
    a colazione,miele,yogurt e pappe reali.
    Sempre forte e assai attivo?
    a pranzo,tisana e ginseng per addittivo.
    Fisico asciutto e bei pettorali?
    alla siesta offri un pò di oli e un pò sali.
    In gran forma ed energia per tutta la serata?
    a cena dieta e qualche foglia d’insalata.

    Ma domani,quando esce e poi non torna?
    non lamentarti, se la pasticciera alimenta quelle corna!

    Giancà,ma non è meglio un’aranciata al posto del negroni?…Uagliù,purtatem ‘a cas!

  4. 4
    giancarlo Says:

    Buongiorno Lapo, risposta prevedibile e fuori contesto, cmq qualche volta è capitato ma quando non doveva, non è capitato…saluti

  5. 5
    catapo Says:

    oddio caro gianchi..diciamo che è capitato più volte….mi ritorna in mente, fra le tante, un capodanno, quando tu e pedro avete costretto l’amico torquato a cambiare auto…….

  6. 6
    lapo2001 Says:

    Su dai giancarlo, non t’incollerire. E’ capitato a tutti(chi più,chi meno,chi più più). La mattina con un pò d’orzo e camomilla, tutto passa. Collera e sbornia…Niente è fuori contesto,se scritto col sorriso…Saluti

  7. 7
    gionni1974 Says:

    caro gigi volevo suggerirti di dare un pò di risalto su questo blog, a mezzo di video youtube o altro, ad un pezzo dei negroamaro “una volta tanto” tratto dall’ultimo album “la finestra” che ho ascoltato e riascoltato convincendomi che sia una delle migliori produzioni di italian rock degli ultimi anni da parte di artisti emergenti. In questo spazio hai scelto di parlare di mogli, la canzone invoca un “per sempre” che, come sai, spesso non coincide proprio con l’amore… se non lo hai fatto ancora, scarica l’album e dimmi cosa ne pensi!

Leave a Reply

Archivi