Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.salviamopeterpan.com/htdocs/wp-content/plugins/paged-comments/paged-comments.php on line 31
A Fulvio | Salviamo Peter Pan

A Fulvio

Posted by Geber_el on feb 3rd, 2008

ogni volta che viene giorno
ogni volta che ritorno
ogni volta che cammino
e mi sembra di averti vicino
ogni volta che mi guardo intorno
ogni volta che non me ne accorgo
ogni volta che viene giorno
ogni volta che mi sveglio
ogni volta che mi sbaglio
ogni volta che sono sicuro
e ogni volta che mi sento solo
ogni volta che mi viene in mente
qualche cosa che non
c’entra niente ogni volta
ogni volta che non sono coerente
ogni volta che non e’ importante
ogni volta che qualcuno
si preoccupa per me
ogni volta che non c’e’
proprio quando la stavo cercando
ogni volta ogni volta quando
ogni volta che non c’entro
ogni volta che non sono stato
ogni volta che non guardo
in faccia niente
e ogni volta poi dopo piango
ogni volta che rimango
con la testa tra le mani
e rimando il mio domani

Hai letto la bozza che avevo preparato, ma incompleta, perchè mancava il video della canzone “ogni volta” di vasco, che, come puoi ben vedere, non sono riuscita a caricare e pubblicare. Ma non mi sono arresa e ti ho scritto il testo, perchè è la canzone che per me meglio esprime l’importanza di avere un amico al proprio fianco, perchè tu sai che ogni volta che mi sento sola, mi nascondo; che ogni volta che qualcuno si preoccupa per me, fuggo; che ogni volta che non è importante, non parlo; che ogni volta che mi prende la paura, non apro a nessuno.

A te, che ti stai preoccupando del mio stato d’animo, grazie per la semplicità del tuo abbraccio che dimostra che con un amico non è necessario parlare, è tutto racchiuso nella semplicità del “dare”.

A te, “custode” discreto e attento, dedico le parole di Helena Oshiro:

credo in te, amico; 

nel tuo sorriso, finestra aperta nel tuo essere;

nella tua mano, sempre tesa per dare;

nel tuo abbraccio, accoglienza sincera del tuo cuore; 

nella tua parola, espressione di quel che ami e speri; 

credo in te, amico, così, semplicemente, nell’eloquenza del silenzio.

Con l’affetto di venti anni di amicizia,

Geber_el

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace

20 Responses to “A Fulvio”

  1. 1
    Fulvio Says:

    Grazie Geber_el,

    … per questi 20 anni.

    C’è qualcosa di te in me.

    … sei tu che mi hai “insegnato ad abbracciare”.

    Dopo la pioggia il sereno sembra sempre più splendente.

    … ed andremo al mare!

  2. 2
    lapo2001 Says:

    Approfitto di questo post di Geber_el per associarmi alla dedica per il mio amico. Gli aggettivi si sprecano è non farò la lista, basta solo dire “grazie”(e tu sai per quali e quanti motivi).
    Al mare? quando? dove?sìììì

  3. 3
    Geber_el Says:

    Al mare d’inverno, in primavera, d’estate…dopo le lunghe passeggiate a contatto con la natura…
    Ma vi ricordate quel bagno notturno con mela cucciolissima ed il luccichio nell’acqua?
    Io non ho dimenticato e non vedo l’ora di cominciare.

  4. 4
    Fulvio Says:

    Quella notte nella baia… che giorno “particolare”…
    la piccola Mela da sola scese e salì… ed era così piccola davvero…

    sembra un secolo fa, mi sembra un secolo fa…

    presto si comincia :)

  5. 5
    Geber_el Says:

    Invece a me sembra ieri, ricordo che faceva un pò freddo; nel cerchio che si era formato intorno al fuoco, Lapo passava biscotti e patatine e Antonio mi sembra aveva un cappello coloratissimo, o no?
    Comunque per me la parte più bella è stata la salita, perchè eravamo tanti, ma ci alternavamo nel cammino, ognuno con le sue pause (credo anche i suoi pensieri per la testa) per poi guardare gli altri dove erano.
    Bella serata, bello ricordarla.
    Assolutamente da ripetere.

  6. 6
    Fulvio Says:

    Mi sembra un secolo perchè sono successe davvero un infinità di cose da allora…

    … se pensi chi eravamo…

    … o no?

    certo che lo ripeteremo… ne ho già programmata una, tu ci sarai?

  7. 7
    Geber_el Says:

    La cosa bella è che ogni volta che mi fai queste domande sorrido pensando che ci diamo e restituiamo bidoni a vicenda per poi passarci sopra…a chi toccherà il prossimo turno?
    Lasciamo la suspence…

  8. 8
    Fulvio Says:

    Ho cominciato io domenica… ti fornisco un assist davvero facilissimo per il pareggio… sabato Napoli sotterranea:
    http://www.nartea.com/iframe.php?file=comunicatostampa.htm

    … io ci vado… tu sei perdonata già da ora :P

  9. 9
    Geber_el Says:

    Gooooool…ovunque, ma non le catacombe…io che bramo sole e mare tutto l’inverno, voglio aria e luce almeno nel weekend.
    Quindi, 1 a 0 per me e palla al centro.

  10. 10
    lapo2001 Says:

    Scusate l’intromissione…è ovvio che se c’è il sole, mi autoinvito e dovete essere tutti contenti di ciò.Chiaro!

  11. 11
    Fulvio Says:

    Domani (giovedì) tu (lapo) vieni con me in escursione… :) non esiste che dici di no…

  12. 12
    lapo2001 Says:

    Dico di SI

  13. 13
    Geber_el Says:

    Fulvio, non vale, a me proponi le catacombe e a Lapo l’escursione all’aria aperta?
    Così altro che gol, vinco la coppa campioni, con tutti i bidoni che darò…
    Io ci sono solo per mare, sole, capitali e arrampicate con conquiste di panorami mozzafiato…
    Lapo sei sempre il benvenuto perchè tra amici non ci sono ospiti.
    Preparate gli zainetti…

  14. 14
    lapo2001 Says:

    Ottimo, Geber_el, dopo questa descrizione posso solo dire di esser pronto, prontissimo.

  15. 15
    Geber_el Says:

    ;-)

  16. 16
    Fulvio Says:

    senti Lapo… portati il costume… io porto il vino, i panini li fai tu?

    … Geber_el, domenica 24? e non dire che non te l’ho detto con grande anticipo! :)

  17. 17
    Geber_el Says:

    Ehi, ma è all’aria aperta? Mi fido di te, in questo campo dai punti a chiunque…
    Colonna sonora della giornata: somewhere over the rainbow/what a wonderful world interpretata da Norah Jones.

    La musica ed il testo meritano, dedicato a noi bimbi sperduti in escursione:
    “Da qualche parte oltre l’arcobaleno verso l’alto
    E i sogni che hai fatto
    Una volta durante una ninnananna
    Da qualche parte oltre l’arcobaleno volano uccelli blu
    E i sogni che hai fatto
    I sogni si realizzano davvero
    Spero un giorno di svegliarmi su una stella dove le nuvole siano lontane dietro di me
    Dove i problemi si mescolano come gocce di limone
    Sulle cime dei caminetti è lì che mi troverai
    Da qualche parte oltre l’arcobaleno
    Volano uccelli blu
    E i sogni che tu osi,
    perchè, perchè io non posso? Io..
    Ecco vedo alberi verdi e
    Anche rose rosse, li guarderò sbocciare per me e per te
    e penso tra me e me
    che mondo meraviglioso
    ecco vedo cieli blu e nuvole bianche e la luce del giorno
    mi piace il buio e penso tra me e me che mondo meraviglioso
    I colori dell’arcobaleno così come sono carini nel cielo
    Lo sono anche sui volti della gente che passa
    Vedo amici stringersi le mano
    E dirsi: “Come stai?” Dicono davvero, io…io ti amo
    Sento il pianto di bambini e li vedrò crescere, impareranno molto di più di quello che tutti noi sappiamo
    e penso tra me e me
    che mondo meraviglioso
    Da qualche parte oltre l’arcobaleno
    Volano uccelli blu
    E i sogni che tu osi,
    perchè, perchè io non posso?”.

  18. 18
    Fulvio Says:

    Perchè mi fai questo Geber_el?
    perchè proprio questa canzone?

    la canzone di una intera estate… e di troppi ricordi…

    mannaggia!!

    eccola, direttamente dal tuo ipod presumo…

    http://www.lab28.com/Fulvio/2008/02/

  19. 19
    Geber_el Says:

    Ci ho pensato prima di inserirla, ma mi sembrava che i ricordi fossero belli…
    sorry

  20. 20
    Fulvio Says:

    Hai ragione Geber_el, sono io che sbaglio.
    Ricordi belli, davvero, una bellissima estate :)

    … oggi ci siamo davvero divertiti… la Mela è tornata a casa stanca e “rossa”… presto online qualche foto.

Leave a Reply

Archivi