Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.salviamopeterpan.com/htdocs/wp-content/plugins/paged-comments/paged-comments.php on line 31
Alessandra | Salviamo Peter Pan

Alessandra

Posted by lapo2001 on set 6th, 2008

Le stelle se le guardi da un’altra prospettiva riesci a riconoscerle.

Alessandra
Queste sono scale di vita
E la vita
Forse non l’hai mai conosciuta
Sei già stanca
E l’orologio batte le sei
E gli esami lo sai, lo sai
Non finiscono mai

Alessandra
Non basta il tuo profumo di donna
Per cancellare
Il sapore dell’amore di sera
Fatto in fretta
A fari spenti e un lieve respiro
E gli esami lo sai, lo sai
Non finiscono mai

Vai! Alessandra un po’ impaurita
In una giacca di velluto
Nascondevi un portafortuna e
Un amore
Che prendeva un po’ di fiato
Tra l’orgasmo e la paura
C’è un segreto nuovo
Che nessuno vuol sapere
E domani lui
Lui capirà e sarà un giorno vero
E gli esami lo sai, lo sai
Non finiscono mai

Alessandra
Tua madre che voleva sapere
Certe cose
A volte non si possono dire
No! Bugiarda, no!
È solo un modo per evitare
E gli esami lo sai, lo sai
Non finiscono mai!

Vai Alessandra che sei grande!
Che sei libera e completa
Giacca blu stirata
Sicura di te stessa
Un amore
Ogni giorno più importante
Inaspettato ma voluto
Fa dimenticare le solite paure
E la tua vita
Per te resta l’esame più grande
La tua vita
Lo sai, lo sai, lo sai

Biagio Antonacci

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace

2 Responses to “Alessandra”

  1. 1
    Agathli Says:

    A proposito di stelle…ma lo sai che ieri sn riuscita a vedere dopo anni Cassiopea?…proprio alzando gli occhi tra le fronde degli laberi della Villa Comunale di Napoli…era lì..offuscata dalle troppe luci della città…ma c’era. Credo ci sia sempre stata solo che mi ostinavo a volerla rivedere per come me la ricordavo: grande e brillante. Forse era solo la mia vecchia prospettiva di allora…vederla per come è (o meglio per come mi appariva ieri) così piccola, così irrilevante nel cielo, nn me l’ha resa però meno cara di prima…infondo era cmq una delle pochissime a vedersi in un cielo troppo illuminato, troppo nuvoloso, troppo buio…ognuno ha la “sua” stella polare che ci indichi la via. Basta riconoscerla…baci
    Ps..
    E’ vero gli esami nn finiscono mai…e quelli più importanti nn sn segnati cn un voto su un libretto…

  2. 2
    lapo2001 Says:

    Agahtli, ti ringrazio di essere tornata.
    Scoprire anche involontariamente che esistono altri modi e posizioni per vedere le cose mi ha spiazzato. L’abitudine mi ha fatto perdere forse, le cose più belle, quelle che pensavo esistessero solo nella mia testa. Invece ci sono davvero. A volte basta affacciarsi da un terrazzo e guardare in alto e scoprire che nel buio ci sono stelle che realmente illuminano…Ciò che mi ha spiazzato è che c’erano anche ieri e l’altroieri, ma io non ci volevo credere

Leave a Reply

Archivi