Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.salviamopeterpan.com/htdocs/wp-content/plugins/paged-comments/paged-comments.php on line 31
Hemingway | Salviamo Peter Pan

Hemingway

Posted by lapo2001 on feb 14th, 2009

“Uè guagliò, c’amm fa?”…

Beh, ci sarebbe da organizzare quel viaggio. Ne parliamo dall’anno scorso: il camper, le mappe, le soste strategiche, le strade alternative, il tocco a chi deve guidare (meglio tu!?)…Io non lo so, c’ho i soliti casini, devo vedere e tu, tu quando c’hai più tempo? Dobbiamo solo fermarci un attimo e pianificare. Tanto stavolta non fa niente se sarai il solito rottame!

“Si sempre struunz!”


 

L’assenza crea un pensiero costante nella giornata. Mi sveglio e in tutta quella nebbia t’intravedo, anche se per pochi istanti, mangio e mi baleni nella testa, chiacchiero con qualcuno e mi chiedo cosa avresti detto in quel momento, esco con gli amici e ogni tanto mi meraviglio di non vederti…

Sì, la notte, è un pò diverso. Immagino anche di parlarti o mi ostino di ricordare qualche tua “perla” o qualche tuo modo dire. C’è più intimità. Si sta come due vecchi amici o m’immalinconisco. Dipende da come sto.

La mancanza in alcuni istanti è forte, ma il bel ricordo colma un pò i vuoti, anche perchè in fondo non sei lontano. Qui ti si sente. Mi spiaccichi la faccia contro il muro e una spina nel cuore.
Stanotte però, è uno di quei momenti. Sarà perchè è il tuo giorno. Cercherò di sorriderti di più.

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace

2 Responses to “Hemingway”

  1. 1
    fabrizia Says:

    c’è un prima e c’è un dopo.. nel prima era tutto scontato, spensierato, invincibile.. era il tempo senza tempo. nel prima il sorriso, nel dopo il ricordo…

  2. 2
    simo Says:

    Questo è un grido di dolore… il grido di chi tenta di ridimensionarsi dinnanzi a coloro che cercano di guardare avanti.
    il grido di chi non è in grado di applicare il “metodo Paoletta” perchè non non è stato educato a convivere serenamente coi ricordi.
    Il grido di chi ha avuto la fortuna di entrare nella vita di una persona e con questa persona ha condiviso sogni, emozioni, turbamenti, gioie, dolori, pensieri.
    il grido di chi non si sente più sfiorare il cuore.
    questo è un grido di dolore ed è il mio grido di dolore per te….

Leave a Reply

Archivi