Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.salviamopeterpan.com/htdocs/wp-content/plugins/paged-comments/paged-comments.php on line 31
Libera nos a malo | Salviamo Peter Pan

Libera nos a malo

Posted by lapo2001 on ott 17th, 2008

Hai paura di uscire dalla tua solitudine?
Ma il problema non è solitudine. E’ la paura.

La tua vita è diventata un deserto emotivo a causa di tante cose accadute. Prima magari, scambiavi richiesta d’aiuto per un desiderio d’amore.
Ti stimavi e ti stimi nella tua presunzione talmente poco da aggrapparti all’unica presunta sicurezza affettiva del momento.
La regola degli uomini è scegliere la strada meno rischiosa, la sola che permetta di tirare avanti senza mettersi in discussione. Il cambiamento è un baratro che fa paura, perchè non è mai possibile vedere troppo chiaro al di la. Ecco perchè si sceglie la solitudine interiore.
Eppure- e se ascoltassi la tua “pancia” sono sicuro che lo confermerà- rimane il modo migliore per dare un senso.

Puoi continuare a chiuderti nel tuo orgoglio e prestare agli altri quei sospetti di commiserazione che sono soltanto i tuoi. O puoi fare la rivolta dentro la tua testa e iniziare a porti davanti la tua vita con atteggiamento nuovo. C’è solo una persona al mondo che ti vede come una vittima da consolare più che  un essere da desiderare:tu!
Ed è una grande fortuna. Perchè se la causa principale fosse un’altra, ora saresti in sua balia. Invece sei tu, cioè l’essere sul quale hai maggiori possibilità di influenze e di controllo, se solo decidi di volerlo.

Il perdente non affascina nessuno, soprattutto se stesso, ed è questo il guaio più serio. Lasciati andare. Senza giudicarti, soppesarti, analizzarti troppo. Libera energie, entusiasmi, passioni e desideri, rinchiusi in quella scatola. Non devi fare cose sconvenienti, nè venire meno ai tuoi doveri. Solo sorridere un pò di più quando ti guardi allo specchio.

L’amore (o la solitudine) può essere un bastone a cui appoggiarsi. Ma può essere anche la spada per conquistare una nuova cognizione delle proprie possibiltà. Ed è solo quando la si sa usare con audacia che si riesce a usarlo come bastone senza farsi male.

A me stesso.

Oh, mama, mama, che cosa ho fatto?
Son scivolato ancora dentro un letto
Ma, mama, mama, che devo dire?
O era amore o somigliava bene
Oh, mama,
m’hanno creato tutto sbagliato
Oh, mama,
però non riesco a capire il mio peccato
Libera nos a malo
Però il mio male qual è?
Libera piano piano:
forse scordiamo com’è
Libera nos a malo
toglici pure il perchè
Libera libera libe, libera libera libera, libera
Oh, mama, mama, sarò cattivo,
ma sono carne e sangue, insomma vivo
Eccomi, mama, col capo chino,
com’è il castigo? Perchè il castigo?
Oh, mama,
lei stava bene, io stavo bene
Oh, mama,
o è proprio questo che non si può dire?
Libera nos a malo,
però il mio male qual è?
Libera piano piano
che ci scordiamo com’è
Libera nos a malo,
toglici pure il perchè
Libera libera libe, libera libera libera, libera
Perdo il numero di casa
andando dietro me
e, al ritorno, chiedo scusa
e non so perchè
Giu’ le mani, giu’ i pensieri,
giu’ tutto il corpo, giu’ tutto te.
giu’ le mani, giu’ i pensieri,
giu’ tutto il corpo, giu’ tutto te.
giu’ le mani, giu’ i pensieri,
giu’ tutto il corpo, giu’ tutto te, all’inferno!
giu’ le mani, giu’ i pensieri,
giu’ tutto il corpo, giu’ tutto te.
Libera nos a malo
Libera piano piano
Libera nos a malo
Libera piano piano

Ligabue

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace

2 Responses to “Libera nos a malo”

  1. 1
    michela Says:

    Scusa se non riesco a non insistere,ma davvero non sò,non posso proprio trattenermi…le tue pagine sono uno sprazzo di cielo azzurro nella “rete”!!! Te lo dovevo dire…Tanto piuù che tifo NAPOLI !!!

  2. 2
    lapo2001 Says:

    michela , tu mi lusinhgi. Grazie, troppo buona…Per quanto riguarda il tifo, appuntamento mercoledì 29 alle 17.00 sotto casa Minao…direzione San Paolo…come sempre…

Leave a Reply

Archivi