Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.salviamopeterpan.com/htdocs/wp-content/plugins/paged-comments/paged-comments.php on line 31
Muse | Salviamo Peter Pan

Muse

Posted by lapo2001 on ott 23rd, 2010

Ah ecco, ecco la strana sensazione. E’ strana non perchè non la conosca, ma perchè è talmente rara che quando mi invade non sono mai preparato ad accoglierla e la sorpresa che mi provoca mi fa pensare, il più delle volte, di non riuscire a viverla appieno, quando poi vola via, quando evapora.
In macchina, verso la strada dei pazzi, la mia musica e dentro una rabbia particolare. Quella che si fa sentire, quella che non si nasconde dietro ad un pensiero o un alibi costruito ad arte. E’nuda e cruda. Sta lì. Si piazza tra il cuore e i polmoni e inizia a premere fastidiosamente.
Lì, in mezzo ad un traffico bestiale, ho avuto però, il mio lampo, la mia tanto desiderata sensazione. E’un lasso di tempo indefinibile se mi fossi trovato in una stanza da solo, senza contatti esterni, senza influenze. Sono riuscito a capire più o meno quanto sia durato solo perchè è iniziato sull’autostrada subito dopo l’uscita dalla via dei pazzi ed è finito all’arrivo a casa mentre stava tramontando. Un’ora e mezza che è durata 5 minuti. Il tempo non è praticamente esistito e mi ricordo lo spazio solo perchè avanti ai miei occhi c’è stato per tutto il tempo una ford di colore assai fastidioso che mi distraeva dal mio distrarmi. Questo lasso di tempo è preziosissimo. Le milioni di domande che si pongono nei giorni precedenti, hanno la possibilità di avere una risposta. C’è una sorta di fertilità del comprendonio. Qualsiasi quesito in quell’ora e mezza poteva essere degno di risposta. Quando l’ho colto, m’è venuta una certa frenesia addosso e ho avuto difficoltà a discernere le logiche e le ragioni dalla testa per far spazio alla mia verità che poteva sopraggiungere. Mi sono sentito come quando preparavo mille discorsi prima di incontare la bella che mi attendeva. Alla sua vista però, restavo muto e imbambolato, con una nuvola nera nel cervello… Ho riso, ho riso tanto, soprattutto quando passava Cremonini con la sua marmellata. Mi si gonfiava il petto e mi sono sentito leggero come una piuma. Ogni frustrazione, pensiero morto o sensazione puzzolente è stata confinata in un angolo buio della mia mente e finalmente così, ho potuto dare un’occhiata al mio stato d’animo reale. C’ho visto un’ansia enorme, una rabbia scesa a livelli accettabili e qualche sogno ancora troppo nascosto. Ma ho guardato tutto ciò con un distacco impensabile, senza che quella scatola potesse toccarmi, infettarmi. C’è un sacco da fare ma solo con la serenità si può arrivare a dei veri risultati. E’veramente un momento negativo che mi incattivisce e mi fa essere ciò che poi dopo, giudicherò male, ma è necessario. Altre volte è capitato, ma ho capito che, col passare del tempo, si è un pò meno pretenziosi e il cambiare strada non la si vede necessariamente come una sconfitta, ma semplicemente un modo diverso di raggiungere un stesso obiettivo.
La rabbia non è passata del tutto. Speriamo che si trasformi tutta in una azione propositiva e che non si sotterri senza lasciare tracce come capita sempre. Alcune illusioni svaniscono. Alcuni tempi finiscono…

Time Is Running Out

I think I’m drowning
asphyxiated
I wanna break the spell
that you’ve created

you’re something beautiful
a contradiction
I wanna play the game
I want the friction

you will be
the death of me
yeah, you will be
the death of me

bury it
I won’t let you bury it
I won’t let you smother it
I won’t let you murder it

our time is running out
and our time is running out
you can’t push it underground
we can’t stop it screaming out

I wanted freedom
but I’m restricted
I tried to give you up
but I’m addicted

now that you know I’m trapped
sense of elation
you’ll never dream of breaking this fixation
you will squeeze the life out of me

bury it
I won’t let you bury it
I won’t let you smother it
I won’t let you murder it

our time is running out
and our time is running out
you can’t push it underground
we can’t stop it screaming out
how did it come to this

you will suck the life out of me

bury it
I won’t let you bury it
I won’t let you smother it
I won’t let you murder it

our time is running out
and our time is running out
you can’t push it underground
we can’t stop it screaming out

how did it come to this

Muse

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace

Leave a Reply

Archivi