Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.salviamopeterpan.com/htdocs/wp-content/plugins/paged-comments/paged-comments.php on line 31
Quasi 40 | Salviamo Peter Pan

Quasi 40

Posted by lapo2001 on nov 24th, 2011

Eh…

Quasi 40

Oh mamma ho quasi 40 anni
che cazzo ho fatto fino ad adesso
ho avuto il modo ed anche il tempo di cambiare
e l’ho passato a improvvisare
ma mi vuoi bene lo stesso.
Oh mamma mamma ti ricordi
per me ti preoccupavi spesso
e invece vedi
sono diventato un uomo
mi sposo e faccio un figlio adesso
così lo porti a spasso
E ho avuto culo di non perdermi per strada
e non drogarmi troppo
e se non fosse stato per la musica
magari sarei morto
chissà chissà
Tu sai che la realtà
Oh mamma
Oh mamma ho quasi 40 anni
non me ne sento neanche 20
e ho realizzato che il tempo è maledetto e si diverte a passare per vederci cambiare.
Tu invece mamma resti uguale
anzi mi sembri anche più bella
sono sicuro che magari tra cent’anni volerai su una stella per virare sulla Terra.
Io nel frattempo continuo ad improvvisare
non preoccuparti troppo
anche se sono già passati 40 anni
non me ne sono accorto
chissà chissà
chissà come sarà
oh mamma

Tiromancino

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace

3 Responses to “Quasi 40”

  1. 1
    Francesca Says:

    …Tanti auguri quasi quarantenne ;) ….non preoccuparti che sei sempre giovane…ma non troppo!!! :P

  2. 2
    Auguri! Says:

    Nel vecchio parco gelido e deserto sono appena passate due forme.

    Hanno occhi morti, e labbra molli, e le loro parole si odono a stento.

    Nel vecchio parco gelido e deserto due spettri hanno evocato il passato.

    - Ricordi la nostra estasi d’allora? – E perché vuoi che la ricordi?

    - Batte ancora il tuo cuore solo a udire il mio nome? Ancora vedi in sogno la mia anima? – No.

    - Ah, i bei giorni d’indicibile felicità quando univamo le nostre bocche! – Può darsi.

    - Com’era azzurro il cielo, e grande la speranza! – Vinta, fuggì la speranza, nel cielo nero.

    Andavano così tra l’avena selvatica, e le loro parole le udì solo la notte. 

  3. 3
    lapo2001 Says:

    Grazie Francesca, mi hai fatto venire in mente un’altra canzone che a breve posterò. Per sempre giovane :)

    Grazie Verlaine, i versi che scrivesti non furono per me, ma c’è chi li ha ripercorsi per regalarmi un sorriso.

Leave a Reply

Archivi