Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.salviamopeterpan.com/htdocs/wp-content/plugins/paged-comments/paged-comments.php on line 31
Turning Tables | Salviamo Peter Pan

Turning Tables

Posted by lapo2001 on apr 19th, 2012

Mattina. In fondo il grande orologio punta le 8.10.
Passano scene che conosco.
Non riesco più a distinguere i volti degli individui che ne sono protagonisti. Non ci sono occhi azzurri che mi scrutano o lunghe chiome al vento. Un alone gonfio di nebbia ne sfoca i dettagli. Sembrano tutti uguali come manichini.
Non riesco nemmeno a capire cosa stiano facendo. C’è un gran movimento in lontananza. Qualcuno s’affanna, è molto vicino. Avverto il suo ansimare irregolare. E un bambino che da qualche parte starà facendo i capricci, lo sento piangere. Più distante una nuvola nera di fumo che si erge dalla foschia che intanto si mescola alle facce della gente. Un treno starà per partire, lo sento fischiare.
Mi muovo lento verso il chiasso, mentre la fiumana di persone mi viene incontro possente come un’onda anomala. Cerco di intravedere qualche zigomo o un paio di occhiaie conosciute. Una borsa o un caschetto. Sono indistinguibili. Un mano mi tocca la spalla viaggiando via veloce e una voce stridula si stacca dal brusio incessante allontanandosi: “Cià, uagliò”. Mi volto di scatto per capire, ma ho solo un mare di schiene che si accalcano una dentro l’altra.
Qualcun’altro mi strattona senza rendersene conto, sarà in ritardo. lo sento urlare. E il bimbo di prima ha recuperato la pace e le caramelle. Sta ridendo. Alzo lo sguardo e mi accorgo di essere arrivato sotto l’enorme orologio che piove dal cielo. Avrà qualche problema agli ingranaggi. Non è possibile che siano ancora le 8 e 10. Mentre un altro mi dà una spallata violenta, facendomi cascare il giornale a terra. Vorrei recuperarlo, ma non posso fermarmi contro vento. Verrei schiacciato. Ma dov’è che vado poi?

E’sera. La scena è cambiata.
Dalla panchina osservo un barbone che dorme spalmato su un paio di cartoni puzzolenti. Starà dormendo, si sente il suo russare. E poco lontano un addetto alle pulizie s’industria solerte. Avrà mangiato bene, sta canticchiando. La scena è cambiata ma ho sempre la stessa sensazione. La nuvola di fumo non si è mai spostata da lì, nonostante non ci siano più l’alone sui volti e il chiasso e l’orologio si rende troppo obliquo per essere capito da questa postazione. Anche la foschia sta calando. Ho un nodo alla gola e un sospetto… Chiedo scusa, sa l’ora?…

Non c’è più nessuno. Il treno è ancora lì ad aspettarmi. Sono le 8 e 10.
Passano scene che conosco.

ROVESCIAMENTI DI SITUAZIONE

Abbastanza vicino da iniziare una guerra
Tutto quello che ho è in tavola
Dio solo sa per cosa stiamo combattendo
Per ogni cosa che dico, tu dici sempre qualcosa in più
Non riesco a stare al passo con i tuoi rovesciamenti di situazione
Sotto il tuo controllo, non riesco a respirare
Perciò non ti lascerò avvicinare abbastanza da ferirmi
No, non ti soccorrerò solo perché tu mi possa abbandonare
Non ti posso dare il cuore che tu credi di avermi dato
E’ il momento di dire addio ai tuoi rovesciamenti di situazione
Ai rovesciamenti di situazione
Sotto cieli infestati da fantasmi vedo
Dove si è perso l’amore, il tuo fantasma è scoperto
Ho affrontato un centinaio di tempeste per lasciarti
Per quanto ci provi, no, non sarò mai messa al tappeto
Non riesco a stare al passo con i tuoi rovesciamenti di situazione
Sotto il tuo controllo, non riesco a respirare
Perciò non ti lascerò avvicinare abbastanza da ferirmi
No, non ti chiederò di lasciarmi sola e basta
Non posso darti quello che tu pensi di avermi dato
E’ il momento di dire addio ai tuoi rovesciamenti di situazione
Ai rovesciamenti di situazione
La prossima volta sarò più coraggiosa
Sarò la salvatrice di me stessa
Quando il fulmine mi chiamerà
La prossima volta sarò più coraggiosa
Sarò la salvatrice di me stessa
Rimanendo saldamente in piedi
Non ti lascerò avvicinare abbastanza da ferirmi
No, non ti chiederò di lasciarmi sola e basta
Non posso darti quello che tu pensi di avermi dato
E’ il momento di dire addio ai tuoi rovesciamenti di situazione
Ai rovesciamenti di situazione, yeah.

Adele

Fonte. www.testitradotti.wikitesti.com

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • MySpace

4 Responses to “Turning Tables”

  1. 1
    http://online01.csokonyavisonta.com Says:

    http://nacmp.moxiecenters.comhttp://nacmp.moxiecenters.com

  2. 2
    Meena Says:

    Ciaosu questo punto diutcsevo tempo fa con degli amici e devo dire che sono uscite ipotesi diverse ma tutte comunque verosimili. Dico ipotesi perche9 ovviamente noi “comuni mortali” non possiamo sapere come funziona veramente il meccanismo nei suoi particolari, possiamo “vedere il disegno generale” per cosec dire.Esistono vari livelli, comunque, teniamolo sempre a mente: e8 davvero una piramide , con una base pif9 larga di “operai” (ma che operai, perf2.. con gli stipendi che hanno!), e via via che si sale di livello cresce anche la conoscenza che il singolo ha del progetto, e al contempo diminuisce il numero di persone coinvolte.Personalmente credo che pif9 si “scende” di livello e pif9 i burattini sono spinti dal mero guadagno in termini di soldi e “fama”; ma credo che molti personaggi anche a questi livelli pif9 bassi sappiano bene per cosa stanno lavorando, e anzi diversi di loro credono veramente alla bonte0 dell’idea che una ristretta e9lite di “menti illuminate” abbia il diritto di decidere e governare tutto il resto della popolazione umana. Pif9 si sale e pif9, credo, non e8 pif9 questione di mero denaro (d’altra parte, diamine, le “magiche stampanti” le hanno loro.. non hanno davvero problemi di soldi). Diventa pif9 una questione di potere. Sete di potere: il potere di soggiogare altre persone, di sentirsi degli dei che possono giocare con la vita e la morte di milioni, miliardi, di esseri umani.Se poi pensiamo che moltissimi di questi personaggi, tra quelli che vanno alle riunioni del Bilderberg o al Bohemian Grove, fanno anche parte della massoneria internazionale, e/o di culti satanici a cui (penso) credono veramente, il quadro si fa ancora pif9 inquietante.Perche9 significa che questa gentaglia, che ha il potere di vita e di morte sul mondo, crede di poter accrescere questo potere con simboli e rituali satanici, e peggio ancora trova in cif2 una giustificazione “superiore” ad ogni atto compiuto.Prova a chiederti per esempio perche9 si sente parlare cosec poco di satanismo (con tutti i reati ad esso legati, tra cui sparizione e seviziamento di bambini ecc), a fronte invece di un fenomeno che e8 fortemente radicato e diffuso a livello mondiale, e coinvolge personaggi di altissimo livello come reali europei, banchieri, politici e religiosi vari.Solo un esempio che ricordo di aver letto sul blog di : quando emerse la vicenda del “mostro di Marcinelle”, in Belgio, un giornalista che aveva ottenuto informazioni da alcuni ufficiali di polizia scrisse i nomi delle persone coinvolte in quel traffico di bambini, tra cui principi, re, politici internazionali, banchieri e preti di alto livello.. Bene: da un giorno all’altro, guarda caso, di Marcinelle non si parlf2 pif9, come se una scure di censura fosse calata su tutti i media; e quel che ben pochi vennero a sapere e8 che quel giornalista, quei poliziotti e chiunque avesse avuto un ruolo nella “fuga di notizie” sui personaggi coinvolti, morirono tutti, uno dopo l’altro, all’improvviso.Questo e8 un caso emblematico.Prova a pensare su tutto cif2 che implica.E poi pensa che questa vicenda e8 solo la minuscola punta di un iceberg semplicemente immenso.Scusa la lunghezza, ne e8 uscito praticamente un post (!)

  3. 3
    Karen Millen Outlet Says:

    gastritis (a lot of the two resemble or should go handinhand). You can find possibilities, nevertheless is apparently a great approach your doctor

  4. 4
    nike tn pas cher Says:

    The playback quality remains iconic combined with the clothes, the dance, the Hollywood legends the song pays homage to each and every have

Leave a Reply

Archivi